Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

giovedì 7 giugno 2012

La forza della verita'

Signore e signori,
Sono stato informato che, ieri, durante l'assemblea della UIL, il segretario provinciale avrebbe affermato che il nostro ex coordinatore, Rosario Pellegrino, si sarebbe incontrato con i vertici provinciali della CGIL, circa sei mesi orsono e che, quindi, avesse già nell'animo di dimettersi dal ruolo che ha ricoperto fino alla settimana scorsa.
Con rammarico ed infinito "dolore", mi trovo costretto a dare la vera ed incontrovertibile versione dei fatti.
Io ho presentato Rosario ai vertici della CGIL, in un assolato e caldo pomeriggio di fine Aprile del 2012, in cui una leggera brezza, proveniente da Sud-Est, accarezzava la Via Antonio Di San Giuliano e si insinuava in Via Crociferi, dove incontrammo il sig. Angelo Villari (mio amico da 33 anni), Segretario Generale della CGIL di Catania e il sig. Leonardi, Segretario del settore Commercio.
Rosario fece intendere che avrebbe fatto tutto cio' che era possibile, affiche' si giungesse ad un compromesso (certamente di alto profilo) con la UIL provinciale.
Prima di allora, Rosario non aveva MAI avuto alcun genere di approccio con i suddetti, non li conosceva neanche, anzi, quando lo invitai a percorrere strade diverse, mi espresse qualche dubbio e la speranza che l'ultima riunione con la UILTUCS e i vertici nazionali avesse potuto dare i frutti che lui e il Coordinamento auspicavano.


Sfido chiunque a dimostrare il contrario e, nello stesso tempo, invito a recedere dall'utilizzo di certi mezzi per sottrarsi alle proprie responsabilità'.
Mi auguro che dopo tutti questi anni, noi si sia in grado di discernere e di valutare comportamenti e fatti.


Un abbraccio,
Paolo Pappalardo

13 commenti:

  1. Paolo,
    e' proprio vero che le bugie hanno le gambe corte... pero' hanno anche lo sguardo fino... e allora, negli ultimi giorni, la bufala (perché altro non e') del fatto che Saro lavorava in segreto con la CGIL ormai da molti mesi, adesso diventa (come per magia) che Saro & Co lavoravano da mesi per costituire la LIBU!!?! Ovviamente anche questa e' una bufala.... con tanto di mozzarella (quella blu).

    RispondiElimina
  2. A parte la trascurabile discrepanza sui tempi e la banale poeticità di qualche passaggio, praticamente una confessione per interposta persona.

    RispondiElimina
  3. @Paese Normale
    La "confessione" (come la chiami tu) e l'accusa non erano la stessa cosa: se confesso che un amico invita il mio sguardo su delle mele, non sto dicendo che sono 6 mesi che le rubo!

    PS Il Blog della "poetica" è altrove.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che fai, prima metti i commenti e poi te li ritiri? Prima giudichi le persone come mele in tuo possesso e poi ti rendi conto che, forse forse, hai scritto una stupidaggine?

      Uhhmm.... eppure io lo conosco uno che prima scrive le cose e poi se ne pente, che tira la pietra e nasconde la mano, che promette una cosa e realizza l'opposto.... niente niente che siete parenti?

      Comunque, torna pure quando vuoi... noi siamo sempre qua!

      Elimina
    2. A onor di cronaca, di seguito riportiamo il commento di "Paese Normale" giudicato dallo stesso inopportuno (suppongo) e rimosso da questi commenti. Questo commento aveva poi generato la nostra risposta, come si vede sotto (8 giugno 21:16).
      Il motivo per cui vogliamo mostrare questo commento non e' velleitario, ma vuole far comprendere a TUTTI con cosa abbiamo a che fare: un'organizzazione che giudica gli iscritti una sorta di proprietà privata di cui disporre come meglio si crede, a dispetto di coloro che "curano" sul campo i problemi dei lavoratori.

      Leggete pure:
      "
      @LIBU
      no, no..... lì si è tentato anche uno scambio di mele (e di lealtà) ...... io ti porto un bel pò del raccolto di mele del frutteto (di altri) che mi è stato concesso di curare, a patto che tu mi consenta di aver cura del tuo frutteto di "mele rosse" con più autonomia, magari avendo la possibilità di decidere quando raccogliere, cosa raccogliere, chi può entrare nel frutteto e chi non ne è degno, avendo cioè la possibilità di decidere tutto, come una sorta di "subappaltatore del frutteto". Questo forse è possibile nel frutteto di "mele rosse", non certo nel nostro frutteto di "mele d.o.c." che rimane patrimonio di tutti coloro che decidono di entrarvi, non certo dei pochi, pochissimi che hanno inteso utilizzarlo per fini altri, giungendo adesso a recidere alberi e ad avvelenare i pozzi che servivano al loro sostentamento. Ma noi si è tutti un pò rabdomanti, e nuova acqua limpida scorre ora nei canali del nostro frutteto.
      "

      Elimina
  5. "Qualcuno" si e' permesso di propinare la menzogna che Saro lavorasse con la CGIL da mesi, solo per giustificare il commissariamento di un gruppo che lavorava bene ed era amato dalla gente.

    Questo e' falso. Punto. Si inventino qualcos'altro... la gente li giudichera'.

    Stabilito questo, possiamo continuare a "giocare' con la metafora del frutteto: ma si vuole davvero parlare delle persone come fossero mele alle quali si può impunemente attaccare un'etichetta e reclamarne il possesso? Mah... forse e' proprio questo che per alcuni vuol dire "sindacato": avere la possibilità' di mangiare a piacimento buttando fuori i contadini che lavorano, quando si rifiutano di genuflettersi. Tanto, individui disposti a genuflettersi fino a sfiorare terra con fronte e lingua se ne trovano sempre e in abbondanza.
    Il fatto e' che però le persone NON sono affatto delle mele.... e quindi succede che, ogni tanto, decidono AUTONOMAMENTE di abbandonare l'albero infestato da parassiti che tutto vogliono tranne che il bene del frutto.
    I contadini sono andati via, le mele scappate, l'erba e' alta ed i parassiti prosperano. Adesso qualcuno cerca l'acqua? C'e', certo che c'e' come c'e sempre stata (nessuno l'ha avvelenata)... ma non può trovare acqua pura chi e' stato addestrato solo all'odore della fogna!

    RispondiElimina
  6. (@LIBU hai iniziato tu con la metafora delle mele, lungi da noi voler mancare di rispetto a qualcuno)
    Tranquilli tutti.... i contadini ci sono, le mele pure e la malerba la estirpiamo....
    quanto alla fogna poi .. descrivere come tale un posto in cui si è stati per ben tra anni ....... è quanto meno ingeneroso.
    Già in un'altra lettera ci è capitato di leggere la parola "fogna" riferendocisi al sindacato nell'ambito del quale per lungo tempo si sono ricoperti incarichi di responsabilità.
    Al signore che ha scritto e sottoscritto tale lettera vorremmo fare alcune domande in questa pubblica piazza che speriamo non vengano censurate... ma non adesso, no... non ancora. Abbiate pazienza....

    RispondiElimina
  7. Buon lavoro nel campo!
    Il termine "fogna" non e' mai riferito al sindacato: il sindacato e' un organo che rappresenta i lavoratori, non un autocrazia che rappresenta le strutture direttive! Impara!

    Qui non c'e' nessuna censura, nessuna bugia e nessun fango. Fate pure tutte le domande che volete... prima o poi pero', le risposte dovrete cominciare a darcele VOI!

    RispondiElimina
  8. @LIBU
    Chi si trincera dietro "Paese Normale", senza avere il coraggio di esporsi in questa pubblica piazza(come lui stesso definisce), appartiene al passato, a quell'ammasso di vecchiume e di cose stantie che ci siamo scrollati di dosso. Noi facciamo parte di un Paese Moderno, all'avanguardia con i tempi.
    Non sprecare ancora parole con chi non é in grado di capire, ma come scrisse Dante, Inferno, Capitolo III, VERSI 51-53
    "NON TI CURAR DI LOR MA GUARDA E PASSA"

    RispondiElimina
  9. Abbiamo una decina di domande per l'ex coordinatore-filosofo.
    Ecco la "Domanda n.1":

    "E' vero o falso che - solo nel 2011 - Ella ha percepito circa € 4.000,00 di rimborso dalla organizzazione sindacale di appartenenza?"

    RSVP

    RispondiElimina
  10. @Paese Normale
    Ma tu credi davvero che lasceremo dettare a te l'agenda di questo Blog? Questo è un luogo per informare ed aggregare i lavoratori delle basi USA, non una vetrina per scontri personali! Tu non sei nella condizione di pretendere risposte (che comunque arriveranno a tempo debito): sei tu (voi) che devi prima dare risposte a me, a noi, a tutti noi lavoratori!

    RispondiElimina
  11. Io penso che in tutte le cose che si muovono verso un miglioramento o cambiamento, esistano delle figure dette disturbatori,che fanno di tutto perché nulla cambi e tutto rimanga inalterato in modo da continuare a fare i propri interessi .
    Ho notato che in questo BLOG, per esempio, un personaggio/i, dietro lo pseudonimo “Paese normale”, con sarcasmo e arroganza, addirittura pretende di avere delle risposte alle sue domande,senza nemmeno avere il coraggio di metterci la faccia.
    Forse capisco che chi la faccia l’ha già persa, non ha modo di mostrarla.
    Forse pensano , come nelle vecchie tecniche di attacco, che colpito il capo il gruppo si disgreghi, pensano che puntando una persona, denigrando, infangando o alludendo a cose strane , possano ottenere lo stesso risultato.
    Allora non hanno capito niente,la gente comincia ad essere stanca di essere presa in giro da questi personaggi che pensano a salvaguardare solo il loro orticello.
    Tutti siamo utili e nessuno è indispensabile, si può attaccare l’uomo, ma non si può fermare l’idea che nasce.
    Io spero che tutti i lavoratori riprendano in mano il potere che spetta loro, che purtroppo,in un periodo di non troppa necessità e forse di disattenzione,gli è stato tolto.
    Spero inoltre che questo BLOG continui a crescere con gli stessi ideali per cui è nato.

    P.S. tutta la mia solidarietà ai colleghi di Livorno.

    RispondiElimina