Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

lunedì 29 ottobre 2012

200!

Amici, 
grazie ai colleghi di Sigonella e Napoli (guarda le statistiche), sono state oggi superate le 200 firme online. Tutte queste firme, aggiunte a quelle che i lavoratori hanno già depositato su carta (spontaneamente ed al di fuori dell'orario di lavoro), superano ormai le 300!
Non è male per una sola settimana… ma non è ancora sufficiente. Dove sono i nostri colleghi di Livorno, Vicenza ed Aviano? Qualcuno ha già firmato ma sono ancora pochi, troppo pochi!

L'unica ragione per cui un lavoratore possa decidere di non firmare una petizione del genere, è quella che lo stesso trovi corretto delegare le segreterie territoriali delle uniche due sigle sindacali ammesse a trattare col datore di lavoro, a designare "arbitrariamente" tutti i rappresentanti sindacali. Ma non basta: questo lavoratore dovrebbe anche essere d'accordo a non poter revocare la propria adesione quando decide di farlo, tranne che a fine anno solare. Infine, lo stesso lavoratore dovrebbe poi ritenere giusto che, una volta revocata (o mai concessa) la propria delega a questi sindacati, debba comunque continuare a pagare loro una quota mensile; per sempre!

Se queste sono le ragioni che animano i molti colleghi che non hanno ancora firmato la nostra petizione, allora ci ritiriamo in buon ordine ma… se invece le ragioni fossero da ricercare nelle assurde paure di scontentare un sindacato che, negli ultimi anni, si è comportato nei modi in cui ogni lavoratore può giudicare da solo, allora sarebbe il caso di riconsiderare la propria scelta: firmando non si aderisce a nessun "nuovo" sindacato, non si contravviene a nessun regolamento e non si vilipendia assolutamente niente e nessuno! I lavoratori delle Basi USA in Italia, firmando chiedono di poter controllare la propria adesione ai sindacati, scegliendo CHI deve rappresentarli e QUANDO concedere la propria quota mensile.

Amici e colleghi di tutte le Basi USA d'Italia: firmate la nostra, la Vostra petizione.
SEPPELLIAMOLI DI FIRME!!!!

3 commenti:

  1. PS.... e aggiungiamo che firmare non basta: passate parola!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Non voglio che questo mio commento passi per un attacco hai colleghi di Vicenza Aviano e Livorno ma voglio solo che li stimoli di più a convincersi che firmare ne vale della nostra libertà di scelta e del nostro futuro, quindi non rubateci a noi del sud la nomea di persone omertose che non vedono non sentono e non agiscono per paure di ritorsioni. Soprattutto Livorno ha capito sulla sua pelle l'indifferenza e incapacità di fare dei sindacati.
    Chiamo l'attenzione di tutti i colleghi a non perdere questa opportunità che abbiamo oggi di esprimere le nostre volontà nei confronti di chi dovrebbe rappresentarci ed invece agisce per proprio conto nelle decisioni che ci riguardano.
    Non sono i padroni della nostra vita lavorativa ma coloro che dovrebbero agire secondo i nostri voleri i voleri di tuti noi e non di qualche rappresentante messo li da loro stessi e per loro tornaconto personale.
    Quindi chiamo alla firma tutti i colleghi del nord italia.........non siate paurosi.
    Se ci siamo riusciti noi del meridione normalmente reputati scodinzolanti hai "PADRONI" voi che per natura non lo siete, firmate e fatevi valere.
    Ripeto non sto causando o offendendo nessuno prendete questo mio sfogo come uno stimolo.
    Un caloroso abbraccio hai colleghi di Livorno licenziati. Almeno facciamolo per loro!

    Sigonella alza la testa sempre!

    RispondiElimina
  3. Finalmente si vede qualcuno di Livorno....
    Colleghi di Livorno alzate anche voi la testa!!!!!

    Un abbraccio,
    Alessio

    RispondiElimina