Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

domenica 21 ottobre 2012

PETIZIONE!

Ci siamo!!
Parte finalmente l'annunciata petizione dei Lavoratori Italiani Basi USA, un'iniziativa che chiede di unirVi a noi nelle seguenti richieste:

Volete poter eleggere democraticamente i Vostri rappresentanti presso il datore di lavoro?
Volete poter decidere di smettere di pagare il sindacato in ogni momento, senza dover aspettare fine anno?
Volete poter evitare di pagare una quota del Vostro stipendio ai sindacati anche quando non iscritti a nessuno di loro?

Se le Vostre risposte sono , allora FIRMATE, FIRMATE, FIRMATE anche Voi con noi la petizione online, che troverete in calce a questo articolo! Non puoi più attendere, adesso è arrivato il tempo di esprimerti, se sei d'accordo con le iniziative LIBU per la nostra categoria! Firma se vuoi farti sentire; firma se non vuoi la scomparsa della LIBU; firma se non vuoi la morte di questo blog. Noi non abbiamo altri colpi in canna: se il lavoratore non sarà disposto a fare la sua parte, noi non potremo più fare la nostra! Se questa raccolta firme sarà fallimentare, non saremo in grado di proporre ulteriori iniziative. L'unica nostra forza è data dal Vostro supporto: non firmare questa petizione equivale a preferire che la Vostra rappresentanza sindacale rimanga così com'è. Sappiate che la LIBU si inchina sempre e comunque al volere della categoria: se con le Vostre firme dimostrerete di volerci, noi saremo onorati di continuare a lottare per Voi, altrimenti, sapremo che è arrivato il momento di smettere. Abbiamo fatto molto, adesso dipende solo da Voi

Per garantire la Vostra privacy, potrete scegliere di non mostrare in Internet la Vostra firma virtuale, che rimarrà nascosta fino al momento della stampa, quando la lista verrà inviata ai vertici sindacali ed al datore di lavoro. Questa petizione NON entra in contrasto col datore di lavoro e con nessuna delle sue direttive. La raccolta firme si concluderà se e quando si raggiungerà un numero di firme ritenuto congruo. 

Per stampare la versione cartacea della petizione ed i fogli di raccolta firme, cliccate qui. Potrete poi contattarci e spedire i fogli firmati a libuliberi@gmail.com

Noi speriamo che si raccolgano moltissime firme, così da costringere le sigle sindacali, poste davanti al volere della categoria, ad accettare le Vostre richieste. 

Seppelliamoli di firme! Non possiamo più attendere, seppelliamoli di firme! Oggi!




Nel caso doveste avere problemi a visualizzare la finestra (proprio qui sopra) che consente di firmare la petizione direttamente da questa pagina, siete pregati di cliccare qui.

12 commenti:

  1. A tutti i visitatori che (dalle statistiche) vediamo oggi generosamente fluire: non basta visitarci! Per supportare le nostre iniziative è necessario firmare.
    Seppelliamoli di firme!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come avevo già detto precedentemente, la mia preoccupazione era la poca conoscenza della petizione da parte di alcune basi, o forse il menefreghismo di talune ai problemi della nostra categoria.
      La mia domanda e
      Forse in queste basi vedi Napoli non esistono problemi?
      Forse è l'isola felice dei sindacati che funzionano?
      O forse c'era bisogno di farsi conoscere di più come libu?
      Sono al quanto amareggiato della strafottenza di Napoli e di chi non coglie l'occasione di cambiare.
      Chiedo a te rosario e agli altri della libu cosa si può fare di più per farci fare fiducia anche da queste basi?
      Ho paura che per disinteresse loro non possiamo riuscire in questo evento storico per la categoria!
      Forza ragazzi non abbiate paura firmate per il nostro futuro
      Tanto peggio di così come potrebbe andare?
      Pensate che per ripicca i sindacati non ci aiuteranno? E cosa cambierebbe già se ne fregano di noi.figuratevi se riusciranno ad averla vinta sulla quota contrattuale.a quel punto non avranno più bisogno di cercarag per le deleghe tanto le avranno di ufficio da tutti per contratto.
      Fermiamoli prima che sia troppo tardi!
      Sigonella alza la testa senza paura!

      Elimina
    2. Collega,
      volevamo soltanto comunicarti che anche Napoli si è sbloccata: hanno iniziato a firmare. Adesso manca solo Aviano.

      Comunque, la seconda parte del tuo commento mette l'accento su un ottimo punto: se le organizzazioni sindacali non fossero in grado di portare reali benefici alla categoria, come potrebbero invece riuscire a danneggiare volontariamente alcuni lavoratori? Ovviamente non ci permettiamo di pensare che vi possa essere alcuna volontà ritorsiva... commentiamo solo che, chi non è in grado di favorire, non lo è neppure di vessare.

      Firmate gente, firmate!!

      Elimina
    3. Bene ottima notizia!
      Brava Napoli!!
      Ora manchi solo tu Aviano dai credici anche tu!

      Elimina
  2. Bellissimo vedere tutti questi colleghi di Napoli firmare !
    Aviano e Vicenza fatevi furbi anche voi firmate!!!
    Dobbiamo essere tutti uniti contro chi ci dovrebbe e dico dovrebbe difenderci!
    E assurdo dover lottare contro a chi dovrebbe tutelarci, e invece da solo il loro interesse solo in italia possono succedere queste cose.
    Daltronde politica e sindacati sono sempre stati collusi quindi era ovvio che anche loro si comportassero allo stesso modo!
    Ci vorrebbe un movimento 5 stelle per i sindacati......... Aspetta ma forse la libu e proprio questo......
    Dai diamo fiducia a questo movimento diamo fiducia a noi stessi!!!!!!!!

    Sigonella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo, la LIBU non ha alcuna connotazione politica. Accettiamo il tuo accostamento solo per sottolineare la nostra volontà di cambiamento, di rinnovamento della rappresentanza sindacale nelle Basi USA in Italia.

      Elimina
  3. Ragazzi, alcuni colleghi di Napoli non hanno potuto firmare la petizione perche' viene chiesto l'indirizzo e-mail "Obbligatorio" (che loro non hanno) perche' svolgono mansioni a cui non e' richiesto l'email account.
    Cosa si puo' fare per loro?
    Cerchiamo di semplificare questo passaggio, cosi', tanti altri ancora, potranno finalmente firmare la petizione.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega,
      se leggi l'articolo in testa ("PETIZIONE!") vedrai anche un link per poter scaricare i moduli cartacei (dove dice: "Per stampare la versione cartacea..."). Questo link è: https://docs.google.com/file/d/0B8BQpY9CtRl6dW1SQkM0RTFDRDQ/edit . La versione cartacea è fatta proprio per chi non usa email: anche a Sigonella un centinaio di lavoratori hanno già firmato su carta (ed altri ancora firmeranno nei prossimi giorni).

      Stampate queste pagine (non dall'ufficio), firmate tutti (non durante le ore di lavoro), scansionate i fogli firmati e spediteli a libuliberi@gmail.com .

      Scrivici pure su "libuliberi@gmail.com" per ulteriori dettagli o se preferisci spedire i fogli
      tramite posta tradizionale.
      Ti aspettiamo!!!

      Elimina
  4. Era quello che volevo dire infatti nessuna allusione a politica o bandiera a cui accostarvi!

    RispondiElimina
  5. Perchè non inviate una richiesta formale per un referendum, anche in assenza delle OO.SS. e così vediamo il comando cosa risponde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello ma, il Referendum (articolo 7 del nostro CCNL) può essere solo richiesto congiuntamente da entrambe le sigle sindacali. Ti ricordiamo che davanti a noi abbiamo organizzazioni che ci rifiutano qualsiasi tipo di risposta e di dialogo... figuriamoci un referendum! Dobbiamo costringerli tutti noi a tornare a parlare con la gente: la nostra, la Vostra petizione è un ottimo grimaldello! Seppelliamoli di firme!

      Elimina