Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

venerdì 7 dicembre 2012

Comunicato Stampa: Il documento

Cari amici e colleghi,
cliccate qui per leggere il comunicato a firma CGIL Catania, oggetto della conferenza stampa di oggi. Diverse testate giornalistiche, non solo "La Sicilia" ma anche "La Repubblica" e diverse TV locali (TeleJonica, D2, TirrenoSat...) hanno oggi assistito, intervistato e ripreso i dirigenti CGIL ed il portavoce LIBU (Rosario Pellegrino), in quello che possiamo già considerare una giornata storica per l'intera nostra categoria.
Cosa che ci ha fatto piacere, una quindicina di lavoratori di Sigonella hanno chiesto le ferie, solo per venire ad assistere a questo evento: qualcuno di loro era un membro attivo della LIBU, altri erano invece lavoratori che, con la loro presenza, volevano testimoniare la  partecipazione alle nostre iniziative. A tutti loro dobbiamo dire Grazie.
Continueremo ad aggiornare questo articolo man mano che i giornali e gli altri organi di stampa pubblicheranno l'evento di oggi. In ogni caso, tra domani e dopo domani, metteremo online la ripresa video della conferenza stampa, per consertirVi di vedere, con i Vostri occhi, come si è svolto l'incontro e la comunicazione alla stampa.

08/12: L'articolo su La Repubblica

08/12: L'articolo su La Sicilia

07/12: Servizio TV su DNews
07/12: Servizio TV su TG8
07/12: Servizio TV su TirrenoSat

10/12: L'articolo su CTZen 
07/12: L'articolo su BlogSicilia 
07/12: L'articolo su IeneSicule 
07/12: L'articolo su Zenzero Quotidiano

Nota bene: 
Siamo costretti a precisare che, differentemente da come appare in alcuni articoli tesi un po' troppo a semplificare, la petizione e la conferenza stampa di oggi restano due iniziative separate e che chiedono cose tra loro diverse. 

LIBU: FATTI, NON CHIACCHIERE 

12 commenti:

  1. Complimenti colleghi, questo e` un giorno da ricordare!
    Forza LIBU!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non basta solo il sostegno morale ma bisogna dare concretezza all'iniziative promosse dalla libu vedi petizione questa è la vera forza

      Elimina
  2. Ho visto i miei colleghi su TeleJonica, li ho visti mettere la faccia per una cosa importante. Per noi! Sono orgoglioso!

    RispondiElimina
  3. Giovanni Ricci8 dicembre 2012 13:52

    Forza LIBUUUU! DEDICO QUESTA POESIA, A TUTTI I COLLEGHI/COLLEGHE
    titolo- L’ Inetto, spero che non farai

    Conferenza stampa
    è quella che ci manca
    no è fatta!, ahh sì!
    è stata fatta stamattina
    allora cosa ci manca ?
    una bella firma e tanta, tanta…..
    firmare hai sentito
    firmare è consentito
    chi dice il contrario
    è bugiardo e avaro!

    La LIBU è qua ,La LIBU è la,
    LA LIBU è realtàààà!
    FIRMARE! FIRMARE!!
    La LIBU siamo NOI , La LIBU siamo VOI,
    La LIBU vuole dire ,rappresentazione di TUTTI NOI!
    FIRMARE! FIRMARE!

    AVIANO, LIVORNO!!
    Suoniamo La SVEGLIA!!
    SIGONELLA e contorno,
    Guardiamoci intorno!
    FIRMARE! FIRMARE!
    NAPOLI, GRICIGNANO,e POPOLO di VICENZA!
    FIRMARE,FIRMARE!
    Per rompere la RETICENZA!

    Non ci credo quando dite che non vi INTERESSA
    Non ci credo quando dite che non SAPETE
    Unitivi a noi e dite che ci SIETE!
    FIRMATE , FIRMATE!!
    Ma io chi sono ? Sono uni di voi,che Rime baciate tentai di fare, a volte incatenate e a volte alternate . Verso LIBERO io usai, LIBULIBERI spero che tu diventerai!

    Giovanni Ricci

    RispondiElimina
  4. Complimenti a tutti, ho visto che siete (anzi... siamo) addirittura sulla home page del sito della Repubblica (www.repubblica.it)!!!

    RispondiElimina
  5. Respiriamo a pieni polmoni,
    l'aria nuova,pulita,vera,di liberata'che aleggia nell aria.
    Ci abbiamo creduto ,fortemente e tenacemente abbiamo continuato a muovere piccoli e significanti passi,per far si che gli impiegati non siano considerati numeri ma, persone con un ideale ,una testa.
    Liberi di decidere a chi affidare la responsabilita' di essere rappresentati.
    Si stanno accorgendo che ESISTIAMO e che non molliamo
    Un insieme di gocce d'acqua ......... unite formano l'oceano.
    Grazie a tutti,uscire fuori dal coro è una scelta difficile che richiede tanta forza di volonta' che, posside solo chi crede in un mondo libero e democratico.
    Mary Cosentino

    RispondiElimina
  6. "...Non ci credo quando dite che non vi INTERESSA
    Non ci credo quando dite che non SAPETE
    Unitevi a noi e dite che ci SIETE!..."

    Che questi versi vadano la' dove ci sono orecchie che non vogliono ascoltare, dove silenzio e paura diventano coscienza e indignazione, la' dove le parole si tramutano in pietre da scagliare.
    Viva la LIBU e questo vento di liberta'e di innovazione, speriamo che questo strumento altamente democratico che avete creato resti per sempre a baluardo della nostra dignita'contro il silenzio e la rassegnazione.
    Siamo con voi...o meglio, siamo tutti NOI!

    RispondiElimina
  7. Permettetemi di ritenere l'intervento e relativa conferenza stampa CGIL strumentale. Il perchè è semplice, per pretendere di sedersi ad un tavolo bisogna rappresentare dei lavoratori. La CGIL nelle basi USA chi rappresenta? Con quale criterio chiede di sedersi al tavolo o che si siedano altre OO.SS. se i lavoratori sono rappresentatti solo da CISL e UIL? Quindi la costituzione, la legge 300 riconoscono il diritto di appartenenza e di rappresentanza ma per far riconoscere questi diritti ci vogliono le deleghe. Il nocciolo sta tutto qui. E' inutile fare conferenze rivolgendosi ai mulini a vento. La LIBU deve decidersi a costituirsi, ottenere le deleghe e se queste dovessero arrivare da tutte le basi, sarebbe rappresentativa a prscindere ed avrebbe il diritto di sedersi al tavolo anche senza CGIL. Le parole "organizzazioni maggiormente rappresentative" sono state cancella te dalla legge 300. Oggi basta essere rappresantativi su base nazionale nella propria categoria di appartenenza. Per concludere bisogna passare ai fatti se vogliamo continuare a crederci e coinvolgere altri colleghi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega,
      l'approccio che consigli tu avrebbe senso se non vi fosse il "vulnus" dell'articolo 2, comma 1, il quale afferma che le uniche due sigle sindacali ammesse a trattare col datore di lavoro, sono la FISASCAT e la UILTUCS. Già altre volte, altri prima di noi avevano provato in modo che suggerisci senza ottenere alcun risultato: questo è un problema di principio, non di deleghe! Bisogna prima modificare l'articolo di quel contratto e poi raccogliere un consenso, al momento non riconosciuto. Ovviamente questo non vale solo per la CGIL ma per qualsiasi sigla sindacale.
      Per quanto ci riguarda invece, stiamo per costituirci in associazione ed accettare iscrizioni (gratuite) da parte di tutti i colleghi delle Basi USA in Italia.

      Elimina
  8. Ci sono dei punti di contatto o referenti sulla zona di Napoli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega,
      per questo genere di questioni, scrivici su libuliberi@gmail.com . Ti aspettiamo...

      Elimina