Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

domenica 3 febbraio 2013

Chi semina raccoglie.

Amici,
Venerdì 8 febbraio chiuderemo la nostra petizione: una coraggiosa raccolta firme per riportare al lavoratore il controllo delle quote versate al sindacato e per l'istituzione della RSU, la rappresentanza sindacale democraticamente eletta a suffragio universale da TUTTI i lavoratori. Chiunque non abbia ancora firmato ma intendesse farlo, ha ancora qualche giorno per decidere se essere protagonista o mero spettatore nella scelta della propria rappresentanza. Seppelliamoli di firme! 
Per tutti coloro che si illudono di non essere toccati da queste scelte, oltre allo scandalo del Q.A.C., ricordiamo che il sindacato è (tra l'altro) anche chiamato a discutere il rinnovo del Contratto di Lavoro (COE o CCNL) e l'indagine salariale, i cui risultati ricadono poi su TUTTI, iscritti e non iscritti. È nostro sacrosanto diritto scegliere chi mandare a rappresentare i nostri interessi, così come ormai succede per la maggior parte delle altre categorie di lavoratori Italiani. Se volete anche Voi la RSU, avete ancore qualche giorno per unirVi a noi in questa battaglia.
Ritornando alla petizione, finora abbiamo raggiunto la considerevole cifra di 400 firme tra  chi ha scelto di farlo online (circa 270) e coloro che hanno preferito farlo su carta. Benché avessimo sperato di raggiungere un numero di firme superiore, 400 è già una cifra sufficiente per far accendere i fari su delle richieste ritenute importanti da molti lavoratori. Il nostro errore è stato ritenere che non solo a Sigonella ma in tutte le Basi USA in Italia, il lavoratore avrebbe reagito attivamente ad una legittima richiesta di maggiore trasparenza e democrazia. Invece, a parte la grande adesione a Sigonella (appunto) e la cinquantina di firme Napoletane, l'adesione nelle altre Basi si può contare sulla punta delle dita; peccato! La LIBU non è un'organizzazione nata per operare in una sola Base ma per unire una categoria che negli anni è stata colpevolmente divisa e, dunque, resa più debole, come i tragici tagli di Livorno dimostrano ad ognuno di noi. Comprendiamo che tra i colleghi di Vicenza, Livorno, Aviano e Napoli vi possa essere ancora della diffidenza nei nostri confronti, ma speriamo che presto tutti possano conoscerci e darci forza nelle nostre iniziative.
Per quanto riguarda Sigonella, i lavoratori hanno già scelto: secondo i nostri calcoli, le cancellazioni di massa di fine anno hanno ridotto ormai i sindacati del "duopolio" Basi USA a rappresentare meno della metà dei lavoratori attivi (lo diciamo senza timore di smentita); è la prima volta che succede in tantissimi anni. Ovviamente non possiamo dirci contenti di una tale situazione, un sindacato "debole" va al solo vantaggio del datore di lavoro. Però, e qui sta il punto, in coscienza riteniamo che questo sindacato non sia debole perché ha perso iscritti ma, al contrario, abbia perso iscritti proprio perché debole, proprio perché non in grado di rappresentare adeguatamente i lavoratori sia nelle grandi che nelle piccole questioni che animano la vita lavorativa di Sigonella. Questo sindacato debole ha (finalmente) stancato la gente… e lo spauracchio dei licenziamenti non è sufficiente ad arginare la fuga del consenso. Premettiamo che non abbiamo dati provenienti dalle altre Basi USA in Italia ma, a giudicare dalle testimonianze che in privato ci inviano molti lavoratori di Livorno, Napoli e Vicenza, abbiamo ragioni per ritenere che lo stesso processo avverrà presto dappertutto (o quasi). È solo questione di tempo.
Se solo ci ascoltassero, a questo "duopolio" sindacale chiederemmo di cambiare, di scuotersi: fate assemblee (parlate alla gente ma soprattutto ascoltate la gente), favorite l'apertura delle porte a tutte le sigle sindacali (poiché nella pluralità alberga l'onestà e la forza) e fate eleggere democraticamente i Vostri rappresentanti (date al lavoratori la rappresentanza RSU). 
Se solo ci ascoltassero…

Saverio Bruno

5 commenti:

  1. Rosario quali sono i risultati della petizione?
    Non ti siete più fatti vivi noi attendiamo con trepidazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega,
      siamo vivi eccome! Siamo sistemando e controllando tutte le firme prima della spedizione. Al solito, non possiamo permetterci sbagli. Non trepidare.... aiutaci: scrivi a libuliberi@gmail.com .
      Ciao.

      Elimina
  2. Non è da voi far passare tutto questo tempo senza parlare....... E non rispondere ai post del blog come mai?
    Mi posso fare due risposte:
    1 siete troppo occupati per organizzare qualcosa che finalmente ci unisca in qualcosa di buono onesto e fruttuoso
    2 la cosa che mi farebbe preoccupare che non avete nulla di nuovo da comunicarci.........
    Spero la prima vivamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega, hai ragione. Siamo un po' sott'acqua, nel senso che ci sono molte cose da fare e non vogliamo farle nel modo sbagliato. Non vogliamo scrivere per scrivere e basta; non siamo qua per fare proselitismo o semplicemente per tediarvi. Stiamo lavorando per finalizzare la petizione, stando attenti che, nel frattempo, non intervengano nuovi fattori esterni. A presto un nuovo post.
      Ciao.

      Elimina
    2. Collega, hai ragione. Siamo un po' sott'acqua, nel senso che ci sono molte cose da fare e non vogliamo farle nel modo sbagliato. Non vogliamo scrivere per scrivere e basta; non siamo qua per fare proselitismo o semplicemente per tediarvi. Stiamo lavorando per finalizzare la petizione, stando attenti che, nel frattempo, non intervengano nuovi fattori esterni. A presto un nuovo post.
      Ciao.

      Elimina