Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

lunedì 8 aprile 2013

Associazione LIBU

Cari amici,
Con immenso orgoglio possiamo annunciarVi che, oggi, lunedì 8 aprile 2013, è stata registrata l'associazione senza scopo di lucro (onlus), che di fatto già esisteva ed operava da poco meno di un anno. Parliamo ovviamente dell'associazione dei Lavoratori Italiani Basi USA, meglio conosciuta come LIBU (cliccate qui per leggerne lo Statuto). 
Sedici sono i Soci Fondatori (SF) che hanno dato vita all'associazione e che, dopo aver scelto il primo assetto societario, a breve si riuniranno di nuovo per decidere come e quando aprire la campagna adesioni ad ogni lavoratore Italiano delle basi USA in Italia.
Qualcosa però possiamo già dirlo in quanto stabilito, nero su bianco, nello Statuto dell'associazione: le adesioni saranno GRATUITE, se non per il pagamento simbolico di 1 euro versato una tantum, a coprire spese amministrative e tesseramento. 
Teniamo a sottolineare che l'iscrizione all'associazione sarà assolutamente compatibile con la delega Sindacale: la LIBU non si oppone ai sindacati in quanto tali, ma si propone (compatibilmente col CCNL) di sovrapporsi ad essi, per creare una rete di controllo e di relazione con gli stessi e col datore di lavoro, attraverso la CONSULENZA, il SUPPORTO e l'INFORMAZIONE della categoria. 
Nonostante si disapprovi la scelta di alcuni lavoratori che, pur non sentendosi rappresentati, decidono di rinnovare comunque la propria fiducia ai sindacati delle basi USA (poiché questo equivale ad avallare le loro politiche), comprendiamo e rispettiamo questa scelta. La scelta di chi, in un modo o in un altro, sente l'esigenza di appartenere ad una sigla: 
LA LIBU C'È E CI SARÀ ANCHE PER LORO! 
In altre parole: l'iscrizione all'associazione LIBU sarà aperta ed accessibile a tutti i lavoratori delle Basi USA, indipendentemente se iscritti o meno ai sindacati.

Vogliamo sperare che la presente risponda a molti degli interrogativi dei lavoratori e delle illazioni di chi ci teme, di chi teme il cambiamento e l'emancipazione rappresentativa della nostra categoria. La LIBU intende creare una rete paritetica tra lavoratori di tutte le Basi, che sia in grado di portare avanti iniziative ed istanze per il benessere comune. Tutti i lavoratori sono dunque invitati a parteciparVi attivamente con proposte, progetti ed idee.
la LIBU non è un "blog virtuale", dietro ognuna delle nostre parole ci sono persone REALI, lavoratori Vostri colleghi che hanno deciso di mettersi in gioco attraverso iniziative REALI che coinvolgono enti ed autorità REALI. La petizione (già spedita a mezzo raccomandata a chi di dovere) ne è prova tangibile. 
Abbiamo molto molto lavoro da fare: facciamolo insieme: non c'è bisogno di aspettare la nostra campagna adesioni, iniziate subito a scriveteci su libuliberi@gmail.com
Vi aspettiamo!

30 commenti:

  1. Vorrei ringraziare tutti i componenti
    della LIBU, che con coraggio e caparbietà hanno creduto nell'ASSOCIAZIONE
    UN GRAZIE SPECIALE VA A ROSARIO PELLEGRINO E A SAVERIO BRUNO CHE INCURANTI DELLE ASSURDE DIFFAMAZIONI HANNO RESO POSSIBILE IL MIRACOLO.
    VIVA LA LIBU!







    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saverio Bruno8 aprile 2013 23:20

      Grazie, ma credo davvero sia merito di tutto il gruppo, insieme. La nostra forza è il gioco di squadra, lo è sempre stato.

      Saverio

      Elimina
    2. Vorrei capire meglio. Ma quand'e' che sara' possibile sedere fisicamente al tavolo delle trattative insieme ai sindacati attuali e proporre le nostre istanze con pari peso specifico? In altre parole quand'e' che il nostro datore di lavoro si trovera' costretto ad accettare la LIBU come terza realta' sindacale?

      Forte"mente"

      Elimina
    3. Forte"mente",
      andiamo con calma, facciamo un passo per volta: la nostra associazione NON si sostituisce al sindacato ma si sovrappone ad esso. Noi non combattiamo il sindacato, vogliamo anzi che funzioni meglio. La petizione appena conclusa e' un esempio che calza a pennello.

      Elimina
    4. Salve, sono interessata all'iscrizione ma vorrei sapere chi sono i 16 componenti fondatori di questa nuovo movimento politico-sindacale.
      Nell'atto costitutivo la pagina relativa e' stata omessa.

      Grazie

      Elimina
    5. Cara collega,
      L'elenco dei soci fondatori, firmatari dell'atto costitutivo, non e' stato pubblicato per ovvi motivi di privacy. I firmatari hanno infatti apposto insieme alla firma, anche i propri dati anagrafici, di residenza e di identita' fiscale. Quante altre associazioni conosci che abbiano pubblicato i nomi dei propri soci fondatori online? Nessuna. Noi comunque non abbiamo segreti, per questo abbiamo deciso di pubblicare online lo Statuto per intero (cosa che molte altre associazioni non fanno).
      Lo stesso atto costitutivo, benche' privato, non e' certo segreto: scrivici su libuliberi@gmail.com, incontriamoci (anche virtualmente), e saremo lieti di mostrare a te ed a chiunque altro, ogni documento costitutivo. Per Statuto, ogni socio aderente ha diritto all'accesso ai dati.

      Elimina
  2. Capisco,
    non e' necessario che tu mi dia una copia della atto costitutivo dove per l'appunto sono evidenti i dati anagrafici volevo solo conoscere i nomi di quei miei colleghi che hanno dato vita al movimento.
    Al momento solo Rosa, tu Saverio e Saro avete messo la faccia in questa iniziativa.
    Non mi fraintendere pero' non e' una provocazione ma anzi.
    Ciao





    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no... nessuna provocazione e, soprattutto, nulla da nascondere. :-)

      Contattaci pure su libuliberi@gmail.com

      Ciao.

      Elimina
  3. Oggi ho letto un volantino che vuole offendere Rosario Pellegrino ma che invece (io penso) offende solo chi scrive queste cretinate. Giustamente non era manco firmata. E vorrei tanto vedere!!!
    Io l'ho conservata per darla all'amico libu del mio dipartimento. Mi sarebbe piaciuto che si poteva fare una denuncia, ma visto che non hanno avuto il coraggio di firmare niente, non penso che si può fare.

    Ora però vorrei dire una cosa. Ma se è vero che, come dicono da noi i rappresentanti del dipartimento, questa associazione libu non serve a niente e non conta niente, perchè continuano ad attaccarla e fare girare fogli pieni di schifezze contro di loro? Allora non è vero che la lbu non fa niente! Forse invece quest'associazione gli da fastidio a tutti!

    Poi voglio rispondere alla collega che domanda chi sono questi della libu (che poi lo sanno tutti). A sigonella (non so se lei lavora a sigonella) c'è anche un altra associazione che lavora con le convenzioni, le assicurazioni, agevolazioni ecc. Hanno pure il sito in internet, ms non mi pare che c'è scritto chi sono i soci e neanche si può leggere lo statuto! Perchè loro no? La libu invece ha sempre detto quello che vuole fare chiaro chiaro, e le regole le hanno pure scritte sul blog. Nero su bianco. Un consiglio. Se si rivolge all'amico libu di dove lavora lei (se c'è), può stare tranquilla che le dicono tutto quello che vuole sapere come hanno fatto quando ho chiesto io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega, grazie per il tuo affetto. Purtroppo, a certe cose ci siamo ormai abituati. Ormai da mesi, dall'inizio della nostra attività come LIBU, siamo oggetto di attacchi espliciti ed anonimi, corretti e diffamatori, scritti e verbali, seri e beffeggianti, ma sempre e comunque tronfi. Molti di questi attacchi sono avvenuti direttamente su questo blog (basti leggere i nostri primi post ed i commenti del famigerato "Paese Normale"), poi ci sono le lettere e gli interventi su altri blog, come in quello dell'on.Berretta. Tutti intesi a denigrare la nostra correttezza e la nostra integrità. Non è facile andare avanti. Agli attacchi noti, si aggiungono poi quelli che restano nascosti, magari attraverso lettere mandate ai Comandi, in cui si denunciano attività non consentite attraverso l'uso delle email ufficiali o ingressi non autorizzati in altri dipartimenti durante l'orario di lavoro (tutto ovviamente falso). In aggiunta a questo, ci sono poi gli attacchi sferrati attraverso fogli senza firma che attaccano o scherniscono le nostre persone: infatti, in genere non si attaccano le iniziative in sé (non ne hanno gli argomenti), si preferiscono invece le offese personali.

      Non conosciamo questo foglio di cui parli, però non ne riteniamo necessaria la consegna, quanto invece la Vostra diretta denuncia dei delatori, nel caso le affermazioni ivi contenute si ritenessero diffamatorie e la "distribuzione" avvenisse nel luogo e nell'orario di lavoro. È giunta l'ora che gli "spalatori di fango" vengano messi di fronte alle proprie responsabilità.

      Comunque, scherziamo, non importa... alla fine, come la tua lettera ci dimostra, questo tipo di azioni sono un boomerang per chi le provoca e per chi si rende vergognosamente complice nel passarle ai colleghi. Non ci vuole infatti molto a capire che, dietro tutto questo, c'è un crescente timore per quello che la LIBU rappresenta e rappresenterà nel futuro della nostra categoria.

      Elimina
  4. Non so del foglio che gira contro Saro e se e’ questo e’ vero il tutto e’ riprorevole.
    So dell’associazione Arge che opera anche in base da circa 2 anni ormai.
    Dell’Arge non posso che dire buone cose. So che un mio collega ha risparmiato circa 15000 euro con uno scambio mutuo grazie proprio all’aiuto di Arge.
    So che sta cercando di raccogliere fondi a favore di un collega che ha seri problemi di salute.
    Mi auguro che anche voi ne condividiate la bonta’ delle iniziative.

    Ho scritto al presidente dell’associazione Arge e mi ha spiegato che l’obiettivo e girare ai dipendenti di Sigonella quelle agevolazioni che altre strutture hanno da tempo e che noi non abbiamo mai avuto.
    Se io voglio la carta servizi Arge non m’interessa chi c’e’ dietro. M’interessa che i servizi funzionino.
    Insomma le funzioni delle due organizzazioni, Arge gia’ presente da anni e Libu nata appena ieri, sono diverse.
    Il vostro e’ un movimento politico e sindacale con obiettivo molto piu’ ambizioso ed e’ normale che io chieda nomi dei soci fondatori per capire qual’e’ la loro visione del mondo che io dovrei condividere. Perche e’ questo quello che chiedete. Giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto... in parte.
      Contatta anche noi, come hai fatto con l'Arge, scrivendoci su libuliberi@gmail.com : otterrai tutte le informazioni che desideri.
      Detto questo, qualche piccola precisazione è doverosa: Il sito dell'associazione Arge è simile a quello di una miriade di altre associazioni, che parlano dei propri fini e servizi, senza sentire la necessità di pubblicare online il proprio statuto (nulla di male). Noi però, proprio per la natura partecipativa (e gratuita) della LIBU, abbiamo ritenuto invece di dover pubblicare online l'intero Statuto (siamo una mosca bianca). Comunque sia, non conosciamo a fondo l'associazione Arge e dunque non siamo in grado di fare qualsivoglia commento. Chiediamo altrettanto ai nostri lettori, per evitare di dare informazioni inesatte in merito ad organizzazioni estranee agli argomenti di questo blog. Nel caso si volessero segnalare fatti specifici che riguardino specifiche associazioni e gruppi, si prega di farlo scrivendoci su libuliberi@gmail.com.
      La LIBU non nasce "ieri" ma opera da molti mesi: l'otto aprile, è avvenuta "solo" la registrazione burocratica di un'associazione che si era già resa protagonista di diverse iniziative, tra le quali il presente blog, lettere aperte, una petizione, una conferenza stampa ed incontri con diverse autorità. I tempi, le ragioni e le modalità di queste iniziative sono state ampiamente spiegate in moltissimi nostri post. Non siamo nati ieri ma, ti assicuriamo, siamo solo all'inizio!
      Comunque, anche la composizione fondante della LIBU non è un mistero: consigliamo a tal proposito la lettura di "LIBU rewind" e "LIBU LIBU LIBU".
      Ciao!

      Elimina
    2. Salve ragazzi,
      sono anch’io un simpatizzante Libu e posso dare qualche informazione in piu’ sull’Arge in quanto iscritto ad essa da circa un anno. Ho visto lo statuto. Le sue attività sono in parte rivolte ai dipendenti delle installazioni militari in Italia dico in parte perché altre realtà sono le diverse forze armate e gli enti locali.

      Io e la mia famiglia con Arge usufruiamo come tanti altri in base di una tariffa speciale per cellulare che hanno solo i dirigenti del Ministero del Tesoro ( Consip ) il che non è poco. Si risparmia un bel po’ di soldini.

      Chiedo scusa all’amministratore/moderatore.

      Comunque ed innanzitutto VIVA LIBU!!

      Elimina
    3. Collega, dove hai letto lo Statuto dell'Arge? Non è online, giusto?

      Elimina
    4. No. Non on è mai stato on line.

      Elimina
    5. Per rispondere con completezza..
      Mi e' stato mostrato al momente della mia sottoscrizione. Il suo rappresentante legale stava lavorando su alcune modifiche da apportare allo statuto.

      Elimina
    6. Esatto: al momento della sottoscrizione. Così è in genere nelle associazioni. Grazie per la testimonianza.

      Elimina
  5. visto che qualcuno insiste per sapere i nomi dei soci fondatori LIBU
    eccomi qua:
    MASSIMO GAROZZO NAVFAC
    non abbiamo nulla da nascondere noi.
    e se qualche rsa o segretario provinciale avesse qualcosa da ridire lo aspetto a braccia aperte.
    MAX

    RispondiElimina
  6. Voglio affiancarmi al mio amico Massimo e confessare di essere anch'io uno dei 16 cattivoni che hanno fondato la LIBU:
    Saverio Bruno. Per chi volesse contattarmi: 340-1079503.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari amici,

      ho aderito pure io alla fondazione della LIBU...


      Angelo Vscuso

      Elimina
  7. Sono anche io uno dei fondatori LIBU, ma non reputo opportuno dover cedere alle pressioni di chi, non avendo avuto la gentilezza di palesarsi approfittando dell'anonimato concesso dal nostro blog, pretende comunque di conoscere i nostri nomi. Lo farò volentieri: avrò il piacere di presentarmi non appena la collega farà lo stesso, scrivendoci come richiesto dall'amministratore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Moderatore", collega. Non "amministratore". :-)

      Elimina
  8. Mary Cosentino
    ORGOGLIOSA di essere una dei 16 fondatori LIBU.

    RispondiElimina
  9. Scusate ma tutta questa morbosa curiosita' sui "padri fondatori" a che pro? Forse a stilare un elenco delle prossime vittime da seppellire con tonnellate di fango? Forse che il metro di giudizio sulla credibilita' dell'associazione e' la conoscenza "personale" di uno o di tutti i soci? Da decenni ci sono rappresentanti sindacali non proprio limpidi anzi, se mi permettete il termine, 'giaguarati' e nessuno ha mai chiesto chiarimenti e adesso si chiede la pubblicazione dei nomi di questa associazione? Mi pare che ci stiamo perdendo in un bicchiere d'acqua!!
    Iniziamo ad associarci e a proporre iniziative invece di nasconderci dietro un dito!

    Ragazzi, quando iniziamo le adesioni?
    Lina C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Lina,

      Credo di sapere chi il "curiosone" che vuole la lista dei nomi, ma non dategli peso è un "bamboccione" innocuo, cerca solo di essere carino vero il suo capo.

      Ciao a tutti, mi dispiace solo di non avare avuto l'onore di essere un fondatore della Libu ma spero di diventare un associato al piu' presto.

      Domenico

      Elimina
  10. Ho letto con piacere gli interventi di questa pagina e voglio ringraziare tutti per le belle parole di incoraggiamento e in particolare un caro saluto a Sa Sa.

    Alfredo C.

    RispondiElimina
  11. a tutti i colleghi delle basi USA in ITALIA:
    la nascita della LIbu e' un fatto decisamente nuovo negli oltre 50 anni di vita delle basi stesse ma.....non dovete delegare a noi
    il compito di combattere per i nostri diritti,noi possiamo indicare la via ma tutti insieme dobbiamo percorrerla.
    I sindacati presenti nelle basi sono ormai diventati soltanto una fonte di reddito per le segreterie.
    Anche l'immagine nostra e' cambiata ai loro occhi, volete sapere come?
    lavoratore=grane, noie, fastidi, richieste di assistenza,spiegazioni,giustificazioni.
    DELEGHE= soldi da incassare.
    E NOI ADESSO SIAMO SOLTANTO DELEGHE.
    MAX

    RispondiElimina
  12. Condivido Max,

    Laura-:))

    RispondiElimina
  13. Con grande orgoglio, anche se con un po` di ritardo rispetto agli altri Colleghi, dichiaro che anch'io sono uno dei soci fondatori di questa grande ormai avviata associazione LIBU veramente LIBERI !!!

    Francesco Marino

    RispondiElimina