Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

martedì 24 settembre 2013

Auguri Saverio

Lo scorso Venerdì  il nostro caro amico e collega Saverio Bruno, è stato coinvolto in un incidente automobilistico..
Nulla di grave, per fortuna, ma avrà bisogno di un periodo di riposo per riprendersi da varie ammaccature.

Un forte abbraccio da tutti noi della LIBU e da tutti gli amici, con la speranza che torni presto tra noi più in forma di prima.

Ti vogliamo tutti bene, Saverio.

13 commenti:

  1. Ciao Saverio.
    Tanti Auguri di una pronta guarigione!!!!!!!

    Un abbraccio!
    Alessandro Mastroeni

    RispondiElimina
  2. se non torna saverio, la libu è finita. Nessun commento, aggiornamento, il CCNL..... tutto sparito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi piacerebbe eh? Fate sempre l'errore di sottovalutare.
      Saverio è indispensabile per la LIBU e lo sarà ancora in futuro, ma ciò è stato possibile grazie al gruppo che ha funzionato, un gruppo dove tutti sono indispensabili.
      Non preoccuparti, caro mio, la LIBU c'è ancora. Stiamo preparando qualcosa. Un po' di pazienza, ci sperano in troppi che ci togliamo dai piedi. Purtroppo per loro siamo sempre qua, più presenti che mai, più incazzati che mai!
      Non preoccuparti per la LIBU, caro amico (?), non preoccuparti, preparati piuttosto a un autunno molto caldo, da qualunque parte della barricata tu sia.

      Rosario Pellegrino

      Elimina
    2. Quando ieri ho ricevuto questo commento squallido (questa settimana tocca proprio a me l'onere di moderare il nostro blog), avevo inizialmente pensato di censurarlo perché in violazione col nostro punto sui messaggi PALESEMENTE falsi. Dico e ripeto PALESEMENTE perché chiunque a Sigonella conosce i membri più attivi della LIBU, gente come Giovanni Ricci, Rosa Pennisi, Lorenzo Spoto. Angelo Viscuso (solo per dirne alcuni) senza neanche voler menzionare Saro Pellegrino (il cui carisma ha permesso la creazione di tutto questo) chiunque li conosce, sa che non le mandano certo a dire! Chi li conosce sa che questa gente non ha bisogno di nessun "Saverio" per portare avanti le istanze dei lavoratori, che questa gente non si è mai tirata indietro mettendoci la faccia su ogni scelta, anche difficile, compiuta in questi anni. Alcuni di loro, come Massimo Garozzo, hanno da sempre lavorato per rappresentare i lavoratori, e per alcuni questi anni sono più di 30, parlo di Lorenzo e di Saro. Ditemi allora come può non essere una palese menzogna il fatto che la LIBU esista e si muova solo grazie a "Saverio"!
      Comunque sia, dopo essermi consultato. abbiamo lo stesso deciso di pubblicare questa stupidaggine (ovviamente anonima onde evitare le pubbliche pernacchie) e far vedere, ancora una volta, con che tipo di avversari abbiamo a che fare. Tra l'altro, chi si credeva di offendere con un commento del genere? Chi si sta insultando quando si scrive, nero su bianco, che una sola persona sarebbe in grado di mettere alla berlina delle intere organizzazioni sindacali, dal segretario nazionale all'ultimo degli RSA? O questo tizio (chi vi scrive) è un mostro, un supereroe, oppure queste organizzazioni sarebbero dei castelli di carta! Chi ha scritto quel commento non ha offeso la LIBU ma la FISASCAT e la UILTuCS. Sarebbe lusinghiero ma superbo sffermare di essere l'unico artefice che ha portato migliaia di persone a leggere il blog, centinaia ad associarsi LIBU, oltre cento a delegare la FILCAMS. Di essere stato in grado di mobilitare da solo tutti i vertici CGIL fino a Susanna Camusso e Franco Martini, di aver organizzato conferenze stampa, assemblee e interrogazioni paramentari, contattando e ricevendo l'aiuto di ben 2 Deputati della Repubblica. WoW! Sarebbe lusinghiero... ma falso. Non sono un supereroe (4 vertebre fratturata ed una caviglia devastata lo stanno a dimostrare), non ho potuto fare tutto da solo: LIBU significa Lavoratori Italiani Basi USA. LIBU siano tutti noi. Insieme.
      Spero che questo mio sfogo serva anche a chi ha ancora paura di palesarsi e di dare il proprio aiuto, temendo "ritorsioni" da parte del datore di lavoro. Niente di più sbagliato! Guardate noi: nomi, cognomi e azioni da oltre 1 anno... come mai non hanno fatto in modo di neutralizzarci? Il tempo e i modi li avrebbero avuti di certo! Il Comando NON ci è ostile e Il nostro datore di lavoro è migliore di come viene spesso dipinto. Parliamo comunque di organizzazioni che curano i loro interessi come legittimo.... per i nostri problemi non dobbiamo allora dare la colpa a "loro", ma a chi dovrebbe curare i nostri interessi e non è in grado di farlo adeguatamente, a chi non riesce a rappresentare la nostra categoria come dovrebbe!
      Concludo dicendo che, comunque, con buona pace di chi si illude che io sia "fuori gioco" per un po', io invece ci sono. Dal mio letto e col mio smartphone non smetterò un attimo di porre il mio tempo al servizio della LIBU e della categoria.

      "What doesn't kill you, makes you stronger!"

      LIBU LIBERI!!!

      Elimina
    3. ma alla fine cosa c'è di nuovo nel CCNL o la libu ancora non sa ancora nulla?

      Elimina
    4. credo che non sia onere della libu dare le notizie di quanto fatto al rinnovo contrattuale perché non "chiederlo" alle parti interessate considerato il fatto che non si dovrebbe neppure chiedere credo sia loro dovere darne comunicazione a Tutti

      Elimina
    5. Abbiamo già tracciato a grandi linee il contenuto delle modifiche apportate al contratto (si prega di guardare il post precedente). Per andare nel dettaglio però, per criticare positivamente o negativamente il documento, la nostra professionalità ci impone di attendere la presentazione ufficiale del contratto. Se i sindacati non tengono in considerazione i lavoratori, tanto da non sentirsi in dovere di informarci prima della firma finale, la colpa non può certo essere imputata alla LIBU.
      Inoltre, la scaramanzia ci impone il silenzio ma, il nuovo contratto sembrerebbe NON includere un "qualcosa" che avrebbe potuto esserci ma non c'è. Grazie a Voi e grazie a noi, non c'è.
      Concludiamo dicendo che, sulla firma del CCNL, in questi giorni abbiamo tenuto informato il Segretario Generale della FILCAMS, la quale potrebbe prendere delle iniziative in proposito. A presto altre notizie.

      Elimina
  3. Mi chiedevo, se la FIAT ha dovuto fare marcia indietro per quanto riguarda la FIOM, come è possibile che la U.S, Navy può ancora decidere, contro le ultime sentenze della Corte Costituzionale, di non ammettere la CGIL? Ci sono forse accordi tra i due Governi che prevalgono su qualsiasi altra decisione istituzionale? Se così fosse davvero, siamo decisamente inguaiati!

    P.S. Avevo provato a postare poche settimane orsono, il mio commento esclusivamente tecnico, storico e divulgativo in merito alla partecipazione della CGIL alla UNIPOL. Nonostante, credo, il mio commento non fosse offensivo, il moderatore ha deciso di non postarlo. E' possibile sapere, pubblicamente, il perchè? Ricordatevi che atteggiamenti da editto bulgaro non aiutano la democrazia di cui si parla in questo Blog!

    Anche se dice anonimo, il mio nome è Andrea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, non crediamo che tu stia vedendo la cosa dalla giusta prospettiva: ci sono vari modi per cercare di ottenere un certo risultato ed è giusto perseguire prima quelli del dialogo e della collaborazione. Inoltre, non dimenticare che la controparte non comprende solo i Comandi Americani ma anche FISASCAT e UILTuCS, le quali hanno iniziato un percorso di profonda collaborazione con FILCAMS a livello nazionale e che, dunque, prima o poi dovranno esprimersi ESPLICITAMENTE sull'ingresso della CGIL nelle Basi. La FILCAMS sta già lavorando a tal proposito e presto, prestissimo, vi saranno dei risvolti.
      Per quanto riguarda la storia dell'Unipol, il motivo per cui abbiamo deciso di smettere di pubblicare commenti come quello tuo, è spiegato nello stesso post di riferimento. Questo blog non è "facebook", non si può scrivere e/o accusare la prima cosa che viene in testa.

      Elimina
    2. Andrea per sedersi al tavolo bisogna avere gli iscritti e con un numero ben definito. Non basta chiederlo ma bisogna dimostrare di rappresentare i lavoratori dele basi.

      Elimina
    3. Collega, risulta davvero difficile pensare che tu abbia scritto questo commento in assoluta buona fede... ma facciamo finta che la tua sia solo disinformazione.
      Il nostro contratto di lavoro (art.2) limita il potere di trattativa alle sole FISASCAT e UILTuCS, a prescindere dal numero di iscritti. Anzi, non è neppure possibile presentare deleghe per altri sindacati! In ogni caso, noi come LIBU abbiamo comunque raccolto ben 123 deleghe FILCAMS CGIL, in un solo mese, nella sola Sigonella ed al di fuori dell'orario e dei luoghi di lavoro. Questo dovrebbe dirla lunga su quali sarebbero i numeri se si potesse operare con la stessa libertà di CISL e UIL! Aggiungiamo anche, omettendo per decenza i dettagli, che "qualcuno" (con tanto di firma) ha anche inviato lettere all'ufficio del personale denunciando questa attività di "raccolta". Ovviamente la denuncia è caduta nel nulla perché, ribadiamo, non è stata infranta nessuna normativa... ma questo la dice lunga su come le altre sigle collaborano all'ingresso della CGIL nelle Basi.
      Inoltre, l'articolo 2 va anche in contrasto con i nuovi protocolli d'intesa fra CGIL, CISL e UIL, nonché con i lavori in corso per fare lo stesso accordo anche tra le organizzazioni di categoria.
      No, decisamente non è un problema di numeri!

      Elimina
    4. Rispondendo all'Anonimo del 15 Ottobre 2013 13:23, mi piace pensare che in un clima di serenità la gente possa tranquillamente scegliere di essere rappresentata anche dalla FILCAMS CGIL. I numeri possono essere confortanti o meno ma la verifica è d'obbligo per superare scenari solo virtuali.

      Andrea

      Elimina