Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

lunedì 16 giugno 2014

ZZZZ...

No, non stiamo dormendo... e certamente non siamo morti! :-D
La ragione per cui da circa un mese e mezzo non scriviamo nulla su questo blog è perché abbiamo promesso di non tediarVi con articoli fini a se stessi, di non farVi perdere tempo scrivendo tanto per scrivere. State pure tranquilli che la LIBU c'
è sempre e che sempre lavora nel tentativo di "normalizzare" la categoria anormale alla quale apparteniamo! Certo la politica non ci aiuta ed ogni traguardo in Italia è lento e difficile. Comunque sia, ci sono diverse iniziative a cui stiamo lavorando (con vecchi e nuovi partners), qualcuna di queste vedrà presto la luce. Ne sarete informati.
Nel frattempo, aspettavamo i moduli di questa "famigerata" sanità integrativa, per capire come funzioner
à, quali vantaggi porterà e quanto costerà. Purtroppo, il modulo che, almeno a Sigonella, era stato promesso con le buste paga di Maggio, non è arrivato. Continuiamo ad attendere... una cosa che questi sindacati sanno farci e farVi fare molto bene. A breve invece, Vi racconteremo la storia di un collega di Napoli, una storia simile a quella successa a Sigonella e che, dopo 14 anni, ha trovato una soluzione giuridica.
A presto.

4 commenti:

  1. Quindi, se ho capito bene, quando apri un contenzioso legale con il nostro datore di lavoro, il minimo lasso di tempo richiesto per avere soddisfazione e' 14 anni? Appero', bella soddisfazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero! 14 anni sono veramente troppi. Tra l'altro, non è ancora finita.
      Come abbiamo più volte ricordato, il nostro non è un "normale" datore di lavoro ma un Governo, anzi, il più potente Governo politico al mondo! Proprio per questo, noi riteniamo che la nostra categoria debba essere "protetta" dal nostro Governo ed equiparata a chi lavora per la difesa nazionale. Altrimenti, resteremo sempre "né carne né pesce", come spiegato in un nostro articolo di qualche mese fa.

      Elimina
    2. Salve Anonimo sono una persona molto vicina al collega dei 14 anni "definiamolo cosi" e ti posso assicurare che dopo i 14 anni non è ancora finita. In primis la cara UIL (suo sindacato di appartenenza) che nonostante le ripetute richieste non sta facendo assolutamente nulla. So che sta preparando un Blog dove metterà tutto a disposizione, licenziamento, sentenze di 1°, 2° e 3° grado di giudizio, richieste di intervento alle Istituzioni con nomi e cognomi di chi dovrebbe fare e non sta facendo nulla a partire dalle pedine piu piccole a seguire. Speriamo che non debba servire solo a soddisfare le curiosità della gente ma per capire finalmente che questo comportamento di tirarci ognuno il nostro "filagno" non porta a nulla, perchè ricordiamoci che poche persone hanno raggiunto l'età pensionabile a Sigonella. Per quanto riguarda il sindacato questo ci insegna che non solo cosi comè non ci serve ma addirittura nuoce in questo posto di lavoro. A PRESTO

      Elimina
  2. Se posso, vorrei esprimere un mio parere in merito. Credo che, piu’ in generale, I sindacati abbiano perso la loro forza negoziale nel corso del tempo. Altre aziende in Italia, con il bene placido del Governo, hanno da tempo ignorato le flebili proteste dei sindacati e fatto, di fatto, di tutto e di piu’ per I loro interessi e contro gli interessi dei lavoratori Italiani. Vedi I vari contratti, le delocalizzazioni, la mancanza di rispetto delle sentenze relative a cause di lavoro, etc. In tempi ormai lontani, la parola “sciopero”, ventilata dai sindacalisti sotto il naso dei datori di lavoro, significava un’arma per ottenere qualcosa in fase di contrattazione. Oggi scioperano tutti e gli scioperi non rappresentano un beato nulla per chi fornisce lavoro. Gli Americani sono molto attenti agli sviluppi socio-economici e sopratutto politici del nostro e di tutti gli altri paesi in cui stanziano, per cui queste cose le conoscono molto bene. Il loro “mostro” in passato era la sinistra, che oggi e’ diventata una sorta di edulcorata nuova Democrazia Cristiana. Quindi sanno benissimo che oggi possono fare quello che gli pare dei loro lavoratori e che nessuna inaspettata reazione avverra’ piu’ ne’ da parte dei sindacati (quelli da loro autorizzati naturalmente!) ne’ da parte dei lavoratori stessi. Nelle mie parole, forse, noterete una venatura di tristezza, e’ la consapevolezza che, a mio avviso, questa situazione non puo’ che peggiorare. Noi non siamo tutelati, siamo in balia di decisioni unilaterali ed il nostro futuro, come quello di tanti altri, e’ decisamente incerto.

    Andrea

    RispondiElimina