Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

martedì 21 ottobre 2014

Roma, 25 ottobre 2014


Il 25 ottobre, con la CGIL a Roma, la LIBU c'è: scenderemo in piazza per noi, per voi, per tutti. Una battaglia per i diritti, le tutele, il welfare; noi ci saremo! Se vorrai raggiungerci e manifestare con noi, conoscerti sarà un piacere. Scrivi a libuliberi@gmail.com o chiama al 340-1079503.

LIBU LIBERI... TUTTI!

sabato 18 ottobre 2014

Una Pietra Miliare

Da sinistra: Giacomo Rota, Segretario Generale CGIL Catania; Adriano Filice, Segretario Organizzativo CGIL Veneto; Maria Grazia Gabrielli, Segretario Generale FILCAMS CGIL; Franco Martini, Segretario Nazionale CGIL; Andrea Montagni, Funzionario Nazionale FILCAMS con delega alle Basi USA; Saverio Bruno, co-fondatore LIBU.

Comunque la pensiate su di noi, dovrete ammettere che quello che è accaduto ieri a Vicenza, dove i coordinatori LIBU ed i vertici CGIL e FILCAMS si sono riuniti per confrontarsi sui temi a noi cari e stabilire una comune strategia condivisa, è un evento di portata storica per la nostra categoria… e non è che il primo.
Eravamo quasi tutti: c’era la LIBU di Sigonella, Vicenza, Pisa e Pordenone; la Segreteria Nazionale CGIL rappresentata dal Segretario Franco Martini (che ormai segue meticolosamente le nostre questioni da oltre un anno); la Segreteria Nazionale FILCAMS rappresentata dal Segretario Generale Maria Grazia Gabrielli e dal funzionario con delega alle Basi USA, Andrea Montagni (un importantissimo punto di riferimento); le Segreterie territoriali (dove sorgono le Basi) di CGIL e FILCAMS. Purtroppo abbiamo registrato la defezione del coordinatore LIBU di Napoli, un'assenza sentita, dovuta ad un imprevisto dell'ultimo momento. 
Iniziamo col dire che il funzionario nazionale FILCAMS con delega alle Basi USA, Andrea Montagni, a partire da Dicembre andrà a Pisa, Catania, Pordenone, Napoli e Vicenza dove, insieme alle segreterie FILCAMS ed ai coordinatori territoriali LIBU, organizzerà delle assemblee per tutti i lavoratori della categoria. Nel corso delle assemblee verrà ufficializzata la formazione del nuovo coordinamento nazionale LIBU, che lavorerà organicamente con e per la FILCAMS, allo scopo di vincere, una volta per tutte, la nostra battaglia per la libera scelta Sindacale. Le strategie non sono cambiate (basta leggere il nostro blog per capire cosa intendiamo) ma sono state definite priorità, assegnati compiti ben precisi e stabiliti tempi e modi d’azione. Un nuovo incontro tra tutti i coordinatori nazionali LIBU avverrà nei primi mesi del 2015. Abbiamo anche parlato dei licenziamenti di Aviano e Camp Darby, dove cercheremo di fare luce su una situazione così tanto ingarbugliata che non è neppure chiaro se questi siano stati sospesi o, come temiamo, siano ancora in essere. Benché non sia possibile al momento trattare direttamente col datore di lavoro, non lasceremo soli questi lavoratori.
Siamo stati ben contenti di riscontrare l'attenzione della stampa, come nell'articolo uscito su "Il Giornale di Vicenza” (cliccate qui per leggerlo): un pezzo non troppo benevolo nei nostri confronti e pieno di inesattezze (per non dire assurdità)  ma che ha avuto il merito di servire da cassa di risonanza per questo evento, tanto che diversi lavoratori delle Basi di Vicenza si sono spontaneamente presentati per assistere all'incontro. Alcuni di loro erano addirittura delegati delle 2 sigle sindacali presenti nelle Basi, non sappiamo bene se mandati o sinceramente interessati al dibattito. In ogni caso, sono stati tutti benvenuti: benché l’incontro fosse stato pensato per i soli addetti ai lavori, noi non abbiamo nulla da nascondere. Sempre da “Il Giornale di Vicenza”, ci ha divertito molto l’accuratezza con cui è stato riletto il nostro precedente articolo su questo Blog (Coordinamento Nazionale LIBU a Vicenza) e come si sia colta la nostra ironia sulla scelta della data, tanto da accentuarne l’efficacia sul lettore. Ne siamo lieti. Comunque, per la cronaca, la CGIL ha già risposto all'articolo di questo giornale con una nota a firma del Segretario Generale CGIL Vicenza, Marina Bergamin, che riteniamo alquanto esaustiva (cliccate qui per leggerla).  
Concludiamo questo articolo con un estratto della lettera scritta dai coordinatori LIBU di Vicenza e letta ai Segretari CGIL e FILCAMS, durante l'incontro: 
Per noi lavoratori delle Basi è molto importante avervi qui oggi, perché dopo anni di buio sindacale finalmente abbiamo la speranza di poter scegliere liberamente la sigla che sentiamo più vicina a noi, un sindacato che storicamente è sempre stato dalla parte dei lavoratori senza se e senza ma e, soprattutto, senza strane ambiguità. Voglio ringraziare in particolare il Segretario FILCAMS di Vicenza, che in questi tre mesi ha dimostrato disponibilità, professionalità e trasparenza: qualità che non sapevamo appartenessero ai sindacalisti, viste le nostre esperienze del passato. Basterebbe solo questo per fare la differenza tra voi e gli altri. 
Penso e spero che questa esperienza non sia solo un colpo di fortuna per noi di Vicenza ma la regola di tutte le segreterie FILCAMS, soprattutto quelle dei territori dove c'è più bisogno di essere tutelati. Penso soprattutto ai colleghi di Sigonella, che sono si esposti da oltre due anni come LIBU, ricevendo minacce e insulti per averci messo la loro faccia, il loro tempo, le loro energie e le loro risorse economiche e per aver creato quel meraviglioso blog che a moltissimi da fastidio.
Penso a loro quando, da soli, un anno fa raccolsero quasi 130 deleghe CGIL o quando raccolsero 400 firme per una petizione mentre qui a Vicenza venivano derisi e chiamati "illusi": noi lo ricordiamo bene!
Senza la loro iniziativa, noi oggi non saremmo qui. 
LIBU LIBERI! 

PS Ci vediamo il 25 a Roma, dove anche la LIBU sarà in strada col suo striscione!