Nuovo sito, stesso impegno!

Seguici sulla nostra nuova pagina informativa Facebook CGIL: Coord Filcams Basi USA e NATO per il Personale Italiano.
Che aspetti? Siamo sempre noi, ancora più forti e ad un solo click di distanza!

giovedì 11 dicembre 2014

Uno sciopero a bassa voce

Colleghi, sapete che domani, venerdì 12 dicembre, c'è uno sciopero generale? Sapete che è stato indetto dalla CGIL e dalla UIL? Probabilmente sì, i media ci hanno informato bene, ma vi hanno detto qualcosa i vostri RSA? 
Qui i conti non tornano: se a proclamare lo sciopero fosse stata la sola CGIL, avremmo compreso perché ai lavoratori non arrivi nessuna comunicazione ufficiale, perché nessun volantino appaia sulle bacheche sindacali! Forse, e si sottolinea il forse, se lo sciopero fosse stato proclamato dalla sola CGIL, oggi saremmo qui a scrivere sulla nostra libertà (o meno) di partecipare. Se fosse stata la sola CGIL... ma non è così: questo sciopero è indetto anche dalla UIL, uno dei due sindacati deputati a trattare col nostro datore di lavoro! Eppure, basta chiedere in giro per scoprire che pochi, pochissimi lavoratori sanno che anche la UIL-TuCS presente nelle Basi invita ad aderire a questo sciopero e che i Comandi, di questo, sono già stati informati!
Perch
é allora non arrivano le dovute comunicazioni a tutti i lavoratori? Perché le bacheche ne restano vuote? Certo, magari qualche iscritto UIL-TuCS avrà anche ricevuto qualcosa, magari qualche RSA zelante avrà anche informato il proprio reparto, così, in ordine sparso, ma gli altri? Tutti gli altri? Questo è uno sciopero generale e tutti, TUTTI i lavoratori dovrebbero esserne informati per poi scegliere, in piena libertà, se parteciparvi o meno! Tutti, non solo gli aderenti a questa o quella sigla! Quanti di noi saranno domani a riempire i cortei? Molti non avrebbero aderito in ogni caso, ma altri non andranno solo perché non sono mai stati informati o comunque mai invitati a farlo... e oggi sarebbe già tardi!
A questo punto la domanda sorge spontanea: si tratta, anche in questo caso, della famigerata scarsa capacità comunicativa dei "nostri" sindacati oppure di altro? Oppure che al dovere si contrappone la volontà? Chi lo sa, certo che a noi tutto questo ricorda tanto l'episodio di "Così parlò Bellavista" dove quel signore si faceva chiamare ogni mattina per la sveglia, però a bassa voce, per non farsi disturbare.

lunedì 1 dicembre 2014

La FILCAMS incontra a Vicenza i lavoratori delle Basi USA

Cari amici, 
siamo orgogliosi di annunciare che sabato 6 dicembre alle ore 20:30, presso la sede della CGIL Vicenza in via Vaccari  128  (di fronte la pasticceria Poggiana), la FILCAMS, in collaborazione con LIBU Vicenza, incontrerà i lavoratori delle Basi USA. È un incontro fondamentale nell'inesorabile percorso di avvicinamento della CGIL alla tutela della nostra categoria, iniziato con l'incontro tenutosi a Catania lo scorso anno e che proseguirà con altre importantissime iniziative a breve scadenza. All'assemblea interverrà il Funzionario Nazionale FILCAMS con delega alle Basi USA, Andrea Montagni, e il Segretario Generale FILCAMS Vicenza, Alessio Odoni, oltre (si intende) al coordinamento LIBU di Vicenza.
Ci rendiamo conto che per alcuni lavoratori potrebbe venire difficile partecipare ad un'assemblea che, per assurdi motivi contrattuali (che speriamo di cambiare al più presto) deve essere tenuta oltre l'orario e fuori dal luogo di lavoro, tuttavia riteniamo importante la presenza di tutti sia per lanciare un segnale a chi vuole che nulla cambi, a chi pretende di continuare a limitare la nostra libertà di scelta, sia per conoscere, informarsi, porre domande e  (perché no) anche critiche a chi lavora, ormai da qualche anno, per affrancare sindacalmente la nostra categoria.
E allora, nonostante tutto, Vi aspettiamo in molti; passate parola: partecipate e fate partecipare i Vostri colleghi. Adesso c'è un Sindacato che vuole conoscerci, ascoltarci... e noi abbiamo davvero bisogno di un Sindacato che ci conosca e che ci ascolti! Siamo stati presi in giro per troppi anni, adesso vogliamo una rappresentanza libera, democratica, forte, professionale e, finalmente, dalla parte dei lavoratori.
Facciamolo, incontriamoci: ci vediamo Sabato, ore 20:30, via Vaccari 128.